Sondaggio: Cosa pensate dell’E-learning?

Vogliamo porre un interrogativo che riguarda un argomento spesso snobbato ma che ultimamente è sempre più discusso che riguarda l’e-learning.

 

Oltre oceano e nei paesi a forte influenza anglosassone e maggiormente devoti all’utilizzo di nuove tecnologie, i corsi di formazione in modalità e-learning sono molto diffusi. Le offerte formative di questo tipo di e-learning non si fermano solo a semplici corsi di formazione; infatti, troviamo addirittura corsi di laurea svolti completamente on-line.

 

Il business in alcuni paesi sta crescendo e ci sono siti che arrivano ad offrire oltre 700 corsi di formazione da seguire comodamente on-line. Dai corsi di matematica a quelli per acquisire competenze informatiche a quelli per le conoscenze di business di base.

 

Voi come giudichereste un candidato che ha seguito questa tipologia di corsi in e-learning?

 

7 pensieri su “Sondaggio: Cosa pensate dell’E-learning?

  1. penso che sia una forma di apprendimento valida, soprattutto per chi ha non ha possibilità di raggiungere il luogo di formazione oppure lavora ed ha orari di lavoro molto scomodi

  2. Penso che l’E-learning se rilascia certificazioni riconosciute non possa essere considerata una formazione inferiore a quella tradizionale, però negli ambiti in cui la pratica, il tirocinio la realizzazione di progetti che spesso richiedonoun lavoro di team sono parte integrante della formazione a questo punto l’E-learning ha un punto a suo sfavore.

  3. Io ho conseguito una triennale ed una specialistica in materie umanistiche senza quasi mai frequentare per diverse ragioni. Se avessi conseguito le mie lauree in e-learning non avrebbe fatto differenza.
    Per certe facoltà la presenza è essenziale. Per tutte le altre sicuramente può dare qualcosa in più, ma non è indispensabile. D’altronde non ricordo, in 5 anni di università, che fosse previsto alcun laboratorio o progetto di studio di gruppo nel curriculum.
    Di più, in un paese come il nostro dove gli studenti universitari sono sempre più costretti a lavorare, l’e-learning rappresenterebbe un’ottima soluzione.

  4. @FrancescoRoma E’ vero nelle università spesso non ci sono project-work che coinvolgono gli studenti a lavorare con modalità che aiutano a crescere e sviluppare competenze di gruppo. Spesso non ci sono attività extradidattiche che danno qualcosa in più….

    Mi riferisco a corsi di laurea che si possono seguire on line certamente non mi riferisco a corsi dove è necessaria la presenza in aula (come medicina, ingegneria etc etc..)

    però per chi non può spostarsi o trasferirsi potrebbero essere un chanche in piu’

  5. Vedo che i risultati del sondaggio si livellano. Non sembra che emerga una posizione netta, forse perché la risposta può variare a seconda del settore. Nel senso che come dice qualcuno negli altri post ci sono settori in cui va bene avere questo tipo di formazione (io sono un programmatore per me i corsi on line sono proprio ottimi, certo dipende sempre da chi li vende) e ci sono settori in cui invece non è possibile:
    Riuscite a pensare ad un infermiere che studia on-line? Sarebbe impossile….

  6. l’e lerning non permette il contatto fondamentale tra l’insegnante e lo studente. chi pensa che l’istruzione sia solo concetti è un illuso. molti professori hanno qualcosa da dare che scavalca la cattedra. io pure in 5 aani di unversità ho frequentato poco, ciò non toglie che la presenza fisica del professore sia stata determinante. vero che puoi rivedere la lezione più volte, ma non c’è confronto accademico e questo degrada secondo me i campus online rispetto a quelli offline. chi insegna sa che ogni lezione è diversa dall’altra e l’ambiente formativo è importante che sia in ambiente condiviso per fare emergere le peculiarità dei singoli allievi.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


nove + 7 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>