Colloquio di lavoro via Skype?! Don’t panic.

Colloquio via SkypeIl sogno di lavorare all’estero ha, negli ultimi anni, preso sempre più piede nell’immaginario di giovani e meno giovani, che reputano le opportunità professionali fuori dal Bel Paese più attraenti sia dal punto di vista retributivo, sia da quello qualitativo. Dall’altra parte numerosissime società di grandi dimensioni che operano in Italia possiedono la propria sede centrale in un Paese diverso, il che complica il processo di ricerca di lavoro da parte dei candidati e di selezione della risorsa adeguata da parte dei recruiters.

 

Tali dinamiche richiedono soluzioni diverse rispetto al tradizionale colloquio di lavoro, il quale, se è vero che non è destinato a sparire a breve termine, sta gradualmente lasciando il posto al colloquio di lavoro via Skype. Di fatto, l’uso delle video chat per i colloqui conoscitivi sta diventando sempre più conveniente per entrambe le parti, in primo luogo grazie ai suoi vantaggi economici. Spostarsi a Parigi o a Berlino per un colloquio di lavoro che dura mezza giornata implica, oltre ad un notevole spreco di tempo, diverse spese, tra le quali l’acquisto del biglietto aereo che tendenzialmente risulta molto dispendioso.

 

Per ottenere il lavoro ideale, è bene quindi cominciare a riflettere sull’impressione che si dà al selezionatore attraverso la webcam, perché nonostante molti di noi siano ormai abituati a utilizzare questo strumento con amici e parenti, l’uso professionale potrebbe nascondere diverse insidie.

 

Per prima cosa, risulta necessario fare delle prove, in modo da verificare che tutto funzioni correttamente: cominciare un colloquio di lavoro via Skype e rendersi conto che l’audio funziona male convincerà il selezionatore che il vostro atteggiamento non è per nulla professionale. Prima del colloquio, è importante quindi chiamare un amico e fare un po’ di pratica.

 

colloquio di lavoro via skype

 

Prepararsi al meglio, come prima di ogni colloquio è un MUST, ma in questi casi bisogna considerare diversi fattori che non emergono invece durante un colloquio tradizionale.

Innanzi tutto, scegliete un ambiente tranquillo, dove non possiate essere disturbati. Chiudete la porta, avvisate i parenti che siete impegnati, in modo che non urlino il vostro nome dall’altra stanza, spegnete il cellulare (inserire la vibrazione non è sufficiente!) !), disattivate le notifiche dai Social, mettete lo stato di occupato su Skype e fate in modo che in sottofondo non ci siano elementi che possano distrarre.

 

Anche l’illuminazione è importante: modulate la luce in modo che il selezionatore possa vedervi chiaramente! Curate l’ambiente affinché sia consono ad un colloquio di lavoro… i poster del vostro idolo o le fotografie in bikini dell’ultimo viaggio al mare dietro di voi non daranno al vostro interlocutore un’impressione positiva. Optate piuttosto per lo studio o comunque per un ambiente neutro, che non distragga il selezionatore dalla vostra persona.

 

Rimpicciolite le dimensioni della vostra immagine sullo schermo, in modo da non risultare concentrati sul modo in cui muovete la bocca o sul ciuffo fuori posto, ma ricordatevi di mantenere fisso il contatto visivo, guardando direttamente la telecamera e non l’immagine del selezionatore all’interno dello schermo!

 

L’ultimo consiglio: se il vostro interlocutore decide di non attivare la propria webcam, non fatevi prendere dal panico e siate all’altezza della situazione: concentratevi sulla presentazione delle vostre competenze e cercate di esporle al meglio, ma soprattutto ricordatevi che lui o lei vi vede benissimo, quindi evitate strane situazioni!

E adesso non ci resta che augurarvi buona fortuna per il vostro colloquio di lavoro via Skype!

3 pensieri su “Colloquio di lavoro via Skype?! Don’t panic.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


nove − = 6

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>